NEWS

Covid-19: Manutenzione delle macchine e linee guida sanitarie.

Informazioni per la gestione ordinaria dei distributori installati.

1. Come si diffonde il nuovo Coronavirus?

Per quanto ad oggi è stato divulgato dagli organi scientifici ufficiali sappiamo che il nuovo coronavirus è un virus respiratorio che si diffonde principalmente attraverso il contatto con le goccioline del respiro delle persone infette, ad esempio quando starnutiscono o tossiscono o si soffiano il naso. È importante perciò adottare le misure di igiene suggerite dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) quali starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso e gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso immediatamente dopo l'uso e lavare le mani frequentemente con acqua e sapone o usando soluzioni alcoliche. Le regole di igiene valgono a maggior ragione per gli operatori che gestiscono le operazioni di pulizia e manutenzione sulle apparecchiature installate.

2. Quali sono le regole per la disinfezione / lavaggio delle mani?

Ad oggi tutta la comunità scientifica è concorde nel ritenere che il lavaggio e la disinfezione delle mani siano la chiave per prevenire l'infezione. Gli operatori che intervengono sulle macchine devono lavarsi le mani spesso e accuratamente con acqua e sapone per almeno 60 secondi. Se non sono disponibili acqua e sapone, è possibile utilizzare anche un disinfettante per mani a base di alcool (concentrazione di alcool di almeno il 70%). Si raccomanda comunque l’uso di guanti usa e getta durante le operazioni di caricamento e pulizia e l’uso di una mascherina di protezione. I guanti devono essere sostituiti all’inizio delle attività su una nuova macchina.

3. Pulizia delle superfici esterne all’apparecchiatura.

Le informazioni preliminari suggeriscono che il virus possa sopravvivere alcune ore sulle superfici, anche se il tempo di permanenza in rapporto ai vari materiali delle superfici è ancora in fase di studio.

L’utilizzo di semplici disinfettanti è in grado di uccidere il virus annullando la sua capacità di infettare le persone, per esempio disinfettanti contenenti alcol (etanolo) al 70% o a base di cloro all’0,1% (candeggina). Per le macchine con uno schermo Touch, è consigliato di utilizzare solo alcool isopropilico (con una percentuale di alcool di almeno il 70%) ed evitare altri detergenti che potrebbero danneggiare lo schermo.

Si ricorda di disinfettare sempre gli oggetti di uso frequente (ad esempio il telefono cellulare, gli auricolari o un microfono, i palmari per la rilevazione delle statistiche etc…) con un panno inumidito con prodotti a base di alcol o candeggina (tenendo conto delle indicazioni fornite dal produttore). Fonte: I.S.S. e O.M.S.

Si raccomanda la pulizia delle parti esterne delle apparecchiature con panni imbevuti dei detergenti sopra indicati. E’ opportuno concentrarsi sulle parti di interfaccia quali touch screen, pulsantiere, vani di prelievo, traslatori bicchieri, pulsanti rendiresto e zone di introduzione moneta / accettazione banconote o carte di credito.

4. Pulizia delle componenti interne all’apparecchiatura.

È preferibile fare uso dei cicli di lavaggio di gruppi caffè / mixers / circuiti latte previsti in macchina. Nel caso si debba operare su parti interne assicurarsi di indossare guanti monouso nuovi e rimuovere le parti sciacquandole abbondantemente sotto acqua corrente dopo averle pulite utilizzando panni o carta monouso imbevuti con le sostanze di cui al punto 3.

5. Raccomandazioni per i proprietari dell’apparecchiatura.

È importante che il proprietario del distributore comunichi in maniera chiara all’utente le prescrizioni di O.M.S in materia di sicurezza sanitaria, ovvero:

  • distanziamento tra utenti in attesa di utilizzare l’apparecchiatura (almeno 1 metro di distanza tra ciascun utente).
  • utilizzo guanti e mascherine protettive a tutela della sicurezza propria e degli altri.
  • disimpegno immediato dell'area dopo il prelievo della bevanda o del prodotto e consumo in altra area.

I distributori più moderni sono equipaggiati con touch screen, i cui schermi possono essere utilizzati per comunicare le modalità di utilizzo del distributore e le norme di sicurezza. Per altri distributori è possibile usare gli appositi spazi situati nell’area pagamenti e predisposti per l’inserimento di targhette prestampate o i pannelli fotografici inferiori e superiori della macchina. Con i proprietari dei locali si possono invece concordare/adottare strategie visive di segnalazione distanza a livello pavimento.

Informazioni per la rimessa in funzione dell’apparecchiatura (dopo la messa fuori servizio temporanea)

  1. Scollegare dall’alimentazione elettrica ed idraulica la macchina.
  2. Aprire il rubinetto ingresso acqua precedentemente scollegato dalla macchina e far scorrere alcuni litri di acqua così da eliminare l’acqua stagnante nel tubo (se è presente un filtro acqua far riferimento alle indicazioni del costruttore).
  3. Se è presente l’autoalimentazione idrica, svuotare la tanica acqua e sciacquarla abbondantemente.
  4. Procedere allo svuotamento manuale delle caldaie non in pressione.
  5. Riallacciare il distributore alla rete idrica ed elettrica e a porta aperta inserire la chiave gialla. Ad accensione avvenuta forzare l’installazione della/e caldaia da apposito menu in programmazione**.
  6. Aspettare il raggiungimento della temperatura caldaia/e, dopodiché ripetere il ciclo di installazione facendo attenzione all’alta temperatura dell’acqua (pericolo di ustione).
  7. Ripetere il punto precedente per un paio di volte.
  8. Caricare i prodotti in macchina (se i contenitori non erano stati precedentemente svuotati e puliti, provvedere alla loro pulizia).
  9. Effettuare da menù il lavaggio gruppo caffè, meglio se si utilizza per la pulizia un tablet specifico.
  10. Effettuare 2/3 caffè espresso e gettarli.
  11. Lavare, all’esterno della macchina in una bacinella, con detergente alimentare i mixer, tubi e ugelli. Asciugare il tutto e riposizionarli in macchina. Per velocizzare il processo, si consiglia di utilizzare parti già precedentemente trattate in sostituzione di quelle presenti in macchina.
  12. Effettuare alcuni lavaggi dei mixers, dopodiché erogare alcune selezioni da buttare da ogni singolo mixer.
  13. Svuotare il secchio/i e bacinella/e spurghi liquidi e solidi e i loro rispettivi convogliatori sanificandoli con prodotto appropriato.
  14. Pulire e sanificare il vano erogazione, griglia e bacinelle con prodotto idoneo.
  15. Se la macchina è predisposta per l’erogazione di latte fresco, eseguire ciclo di pulizia circuito con detergente specifico.
  16. La macchina da caffè è ora pronta per l’uso.
  17. Assicurarsi della sanificazione delle parti di interfaccia utente, vedere paragrafo specifico.

 

*La presente news è stata redatta sulla base di informazioni ufficiali provenienti dalle autorità scientifiche nazionali e internazionali aggiornate alla data della sua pubblicazione.

**Dove viene citato l’utilizzo di menù in programmazione, far riferimento al manuale specifico della macchina.

Related News

necta for you
NEWS

Necta è #hereforyou

“Un giorno tu ti sveglierai e vedrai che è una bella giornata. Ci sarà il sole e tutto sarà nuovo, cam-biato, limpido. E quello che prima ti sembrava impossibile, diventerà semplice. Normale.” F. Dostoevskij..

L'attuale situazione COVID-19 ci ricorda quanto sia importante osservare eccellenti abitudini sanitarie nella nostra vita quotidiana. La pulizia ordinaria delle superfici con metodi e prodotti adeguati può aiutare a prevenire la diffusione del virus COVID-19...